Ao Haru Ride

Ao haru ride.jpg

Scheda

Titolo : Ao haru ride, Blue spring ride, A un passo da te

Genere : Scolastico, Sentimentale

Anno : 2014

Paese : Giappone

Stagioni : 1

Episodi : 12

Durata : 24 minuti

OAV : 2

Adattamenti : 

Trama

Futaba Yoshioka è una studentessa delle medie, molto popolare nella sua scuola soprattutto tra i ragazzi a causa della sua bellezza. Questa cosa, però, la porta ad essere isolata dalle ragazze, invidiose del suo essere così apprezzata. Futaba si innamora di un suo compagno: Ko Tanaka ma a causa di una serie di eventi i due ragazzi non riescono ad incontrarsi e Futaba perde così l'occasione di dichiararsi a Ko. Iniziato il liceo Futaba decide di cambiare completamente atteggiamento e inizia a comportarsi in maniera sciatta e poco femminile così da non attirare le attenzioni dei ragazzi e riuscire ad avere delle amiche. Tutto cambia, però, quando nella sua scuola arriva un ragazzo: Mabuchi che scoprirà essere Ko che nel frattempo ha cambiato il suo cognome da Tanaka a Mabuchi. Il ragazzo confesserà a Futaba di aver provato per lei gli stessi sentimenti alle medie, ma che adesso tutto è cambiato, lui è cambiato. Ma Futaba non si darà per vinta e cercherà di riavvicinarsi a Ko e capire non solo cosa è accaduto al ragazzo durante il periodo in cui sono stati separati ma anche cercare di rompere la corazza che sembra avvolgerlo.

Recensione

Ao haru ride è un anime che inevitabilmente lascia un poco di amaro in bocca. Partiamo dall'inizio dicendo che io ho visto l'anime, gli OAV, il live action e letto il manga, questo perchè la storia mi è piaciuta molto. Le 12 puntate dell'anime sono fatte benissimo, le finisci senza neanche accorgertene. Il problema nasce proprio sul finale. La storia è incalzante, scritta bene e i personaggi sono ben caratterizzati ma proprio sul più bello, quando sei lì ad aspettare il colpo di scena che farà svoltare il tutto, l'anime finisce. Questo potrebbe dipendere dal fatto che, come accade quasi sempre gli anime sono tratti dai manga, in questo caso l'anime è stato rilasciato nel 2014 quindi probabilmente realizzato nel 2013 mentre il manga è stato concluso nel 2015. Di conseguenza Ao haru ride risulta incompleto e senza un vero finale proprio perchè si interrompe sul più bello. Onestamente non ho mai capito la scelta di rilasciare l'anime così presto rispetto al manga lasciando un sacco di punti interrogativi e troppe situazioni in sospeso. La storia non risulta in alcun modo completa, anzi... ed è un vero peccato perchè le puntate realizzate sono molto ben fatte e riprendono in maniera perfetta il manga. L'anime è coinvolgente, guardandolo ti ritrovi a ridere, sognare ed innamorarti con e dei personaggi. Ripeto, la grande pecca è il finale, la storia viene troncata di netto senza se e senza ma, in maniera improvvisa proprio quando si stava per entrare nel vivo e senza portare a termine nulla. Mi aspettavo una seconda stagione che potesse portare a naturale conclusione la storia invece sono stati rilasciati 2 OAV che in realtà non aggiungono niente di più alla trama. Per dare un'idea concreta di quanto l'anime sia incompleto basti pensare che le puntate andate in onda riprendono appena i primi 4 volumi del manga che ne è composto da 13 quindi è ovvio che ne ricalchi solo una piccolissima parte. In conclusione l'anime di per se' è bello ma il finale poteva essere gestito meglio. Bastava creare un finale alternativo per dare una degna conclusione ad una storia molto ben scritta ma che si riesce ad apprezzare appieno solo se si legge il manga.

Commenti