Hana Yori Dango 2: Returns

Hana yori dango Returns 01_0001.jpg

Scheda

Titolo : Hana yori dango 2: returns, Boys over(before) flowers

Genere : Scolastico, Sentimentale, Commedia romantica

Anno : 2007

Paese : Giappone

Stagioni : - Hana yori dango

                  - Hana yori dango 2: returns

Episodi : 11

Durata : 46 minuti

Live Action : 1

Altre versioni : Meteor garden (Taiwan 2001)

               Boys over flowers (Corea 2009)

                Meteor garden (Cina 2018)

Adattamenti :

OAV

Manga

Cast

Tsukushi Makino : Mao Inoue

Domyoji Tsukasa : Jun Matsumoto

Hanazawa Rui : Shun Oguri

Okawahara Shigeru : Natsuki Kato

Trama

E' passato ormai quasi un anno da quando Tsukasa ha deciso di partire per studiare economia a New York e Makino, da allora, non ha avuto più sue notizie. La ragazza, durante questo periodo, conosce un suo compagno di scuola, Oribe, con il quale instaura subito una bella amicizia. Nonostante tutto, Makino cerca di vivere la sua vita in maniera tranquilla questo, però, fino a quando nel suo armadietto non compare di nuovo il foglio rosso. La ragazza chiede spiegazioni agli F4 che, però, non ne sanno niente e le consigliano di partire per New York. Makino, così, avrà la possibilità di vedere Tsukasa e chiedere al ragazzo spiegazioni sul suo comportamento e sul foglio rosso. La ragazza arriva a New York e tra mille disavventure, aiutata anche dagli F4, riesce ad incontrare Tsukasa. Il ragazzo, però, non sembra affatto contento di vederla: si comporta in maniera distaccata e fredda e non le da' nessuna spiegazione. Makino delusa e ferita da quell'atteggiamento decide di tornare in Giappone. Una volta a casa, però, per Makino le cose non andranno meglio, la ragazza si ritroverà non solo a fare i conti con la vera natura di Oribe ma verrà invitata dalla madre di Tsukasa, che nel frattempo è tornato in Giappone, alla festa di compleanno del ragazzo. La donna sorprenderà tutti gli invitati, Tsukasa compreso, annunciando il fidanzamento ufficiale tra il figlio e l'erede di una potente famiglia.

Recensione

Hana yori dango 2 sembra un drama completamente diverso rispetto alla prima serie. Sono 11 episodi incredibilmente intensi e pieni di avvenimenti e tutto questo lo rende avvincente ed emozionante. Finalmente vengono fuori i sentimenti e la psicologia dei personaggi senza perdere quell'aspetto comico e leggero della prima stagione. Come quest'ultima anche in questo caso non si segue letteralmente la storia del manga ma ci si basa su una reinterpretazione delle vicende. Tra i personaggi, Tsukasa è quello che subisce il cambiamento maggiore, lo avevamo lasciato innamorato, impacciato e infantile e invece lo ritroviamo sofferente, provato e combattuto tra ciò che dovrebbe fare e ciò che gli dice il cuore. Il vecchio se stesso avrebbe seguito l'istinto senza stare a pensarci su ma, l'anno passato lontano dai suoi affetti e capendo che ogni sua scelta porta delle conseguenze, lo portano a trovarsi in costante conflitto tra testa e cuore. Proprio per questo, inizialmente, sembra deciso a rinunciare totalmente ai suoi sentimenti per Makino che d'altra parte non sa darsi una spiegazione. La ragazza si vede improvvisamente abbandonata da un ragazzo che l'anno prima aveva fatto di tutto per conquistare il suo cuore. Si sente ferita e frustrata anche perchè quando prova a chiedere spiegazioni a Tsukasa ottiene solo silenzio. A rendere tutto più difficile ci pensano Shigeru, che non solo si scopre innamorata di Tsukasa ma non sapendo dei loro trascorsi sceglie Makino come sua confidente, e Rui che decide di dichiararsi a Makino convinto che tra lei e Tsukasa sia tutto finito. In realtà proprio loro saranno fondamentali perchè costringeranno i due ragazzi a fare i conti con i loro veri sentimenti e ad essere onesti con se stessi e con gli altri. Quello che mi piace tanto di questa serie è proprio questo: si mette il cuore al centro di tutto. Ogni dialogo, ogni confronto tra i protagonisti risulta sempre molto emozionante. I due ragazzi devono passare in mezzo a sacrifici e sofferenza per poter vivere serenamente il loro amore e sarà che sono una romantica senza speranza ma amo vedere le persone sfidare le covenzioni e a volte perfino il destino  pur di riuscire a stare insieme. A rendere tutto ancora più coinvolgente in questa seconda serie ci pensa la colonna sonora: una ballad che accompagna in maniera perfetta i momenti più significativi e intensi del drama. Una bella storia d'amore e coraggio.

Commenti