Mood Indigo

3a861bbfb1573ab09b3ef94f7cbe5fae741cb90f

Scheda

Titolo : Mood indigo, Pornographer 2

Genere : Boys love, Drammatico, Romantico

Anno : 2019

Paese : Giappone

Stagioni : 1

Episodi : 6

Durata : 25 minuti circa

Sequel : The Novelist (Giappone 2018) 

Cast

Jxynyc.jpg

Kijima Rio : Takezai Terunosuke

c34646e55a1883ac0aa6f99658320fcab1ad162e

Shiro Kido : Yoshida Munehiro

1cc25fdf9eaf90907de5709d2468aedc47cf06d6

Kuzumi Haruhiko : Izuka Kenta

Trama

Anni dopo aver terminato l'università Kijima e Kido si rincontrano al funerale di un loro professore. Il primo dopo un iniziale successo come scrittore ora si ritrova senza lavoro e con una montagna di debiti da pagare mentre il secondo, pronto a sposarsi, è stato lasciato e cacciato di casa dalla fidanzata perchè il padre di quest'ultima non vedeva di buon occhio un ragazzo che lavora in una casa editrice che pubblica libri erotici. Dal giorno del funerale le loro vite cambiano e si intrecciano: Kijima propone a Kido di vivere con lui pagando un affitto e quest'ultimo, visti gli evidenti problemi economici  di Kijima, gli propone di iniziare a scrivere libri erotici per la sua casa editrice così da riuscire a guadagnare del denaro in maniera facile e veloce. Kijima non è entusiasta all'idea ma quando si rende conto di non avere altre soluzioni accetta la proposta di Kido.

Recensione

Mood indigo è uno spin off di The novelist, realizzato successivamente ma ambientato prima di quest'ultimo. Si fa, infatti, un passo indietro nel tempo a quando Kido e Kijima si rincontrano dopo aver terminato l'università e ci racconta come è nato e si è sviluppato il loro rapporto. Devo dire che guardando The novelist mi ero fatta un'idea sulla relazione tra Kido e Kijima, mi sembrava che fosse quest'ultimo ad approfittare dell'amico non curandosi del fatto che, in quanto uomo sposato e padre di famiglia, avesse ben altro da fare che occuparsi dei suoi capricci. In Mood indigo i due ragazzi si ritrovano in un momento molto particolare delle loro vite: uno ha una casa di proprietà ma non ha i soldi per pagare le bollette e l'altro ha un lavoro che, però, lo ha portato ad essere lasciato e sbattuto fuori casa. Sono due persone in difficoltà che decidono di aiutarsi a vicenda. Qui, comincia, secondo me a cambiare qualcosa. Kijima sembra quello più fragile e più succube della situazione, con Kido che riesce a convincerlo a fare tutto quello che vuole e che lo usa come "merce di scambio" per riuscire a cambiare lavoro e provare a riprendere il rapporto con la fidanzata. Kijima è quello disposto a sacrificarsi e a fare tutto quello che gli viene richiesto senza battere ciglio. Kido, secondo me, si approfitta delle buone intenzioni dell'amico senza tenere in conto i sentimenti di Kijima che nel frattempo stanno cambiando in qualcosa di più profondo di una semplice amicizia. Il momento in cui Kijima capisce che Kido lo ha semplicemente usato per cambiare lavoro e tornare con la sua fidanzata mi ha distrutta. La faccia del ragazzo è un misto tra disgusto e delusione con la consapevolezza, forse, di essere stato il solo ad aver investito in quella storia. La verità è che Kido è un uomo incapace di opporsi alle convenzioni sociali, non ha il coraggio di viversi una storia fuori dagli schemi, è vittima di una società che vuole che ad un certo punto un uomo si sposi e faccia figli. Rinuncia ad un amore vero e passionale per adeguarsi allo stereotipo del padre di famiglia, con un buon lavoro e una moglie che lo aspetta a casa. Kijima non è così, non si cura di tutto questo, vuole viversi quello che sente senza se e senza ma. Le scene tra i due sono molto forti e passionali, ti prendono allo stomaco. La tensione sessuale è presente dalla prima all'ultima scena in un crescendo pazzesco. Devo dire che gli attori mi sono piaciuti molto e sono veramente riusciti a coinvolgermi, facendomi sentire attraverso la loro interpretazione, tutte le loro emozioni. Mood indigo è veramente un bel drama, ben fatto, che mi ha permesso di conoscere e rivalutare molto il personaggio di Kijima, uno che vive la vita e i sentimenti appieno a differenza di Kido che invece da' la sensazione di essere un uomo che dovrà convivere tutta la vita con il rimpianto di aver buttato all'aria l'occasione di essere felice con la persona di cui era innamorato, consapevolezza che matura quando alla fine vede Kijima felice tra le braccia di Kuzumi. Una bella storia che ti coinvolge e ti emoziona dalla prima all'ultima puntata e che ha anche il lieto fine che in The novelist mancava: Kijima e Kuzumi finalmente felici insieme. 

Commenti